maroccofototitolo

Notizie e... Saluti dal mondo!

MAROCCO: cosa dicono le mamme seguite dal Servizio Integrato

A poco più di un anno dall'apertura del Servizio Integrato presso il SAFIR di Temara, abbiamo raccolto alcuni commenti delle mamme che sono seguite con i loro figli dal Servizio.

antonio con bimbi servizio integrato

Mamma di Imrane  “tutte le volte che sentiamo bussare alla porta per noi è una gioia, perché qualcuno viene a chiedere come sta mio figlio”.

Mamma di Tahaè la prima volta che un servizio apre la porta per accogliere me e mio figlio.roberta taha Per me è come se mi avessero aperto la porta del paradiso. Quando sono arrivata ero fortemente depressa, ho fatto una seduta dalla psicologa e prendevo dei farmaci antidepressivi, poi c’è stato un radicale cambiamento: sono migliorata, ho smesso di prendere le medicine e ho iniziato ad uscire, prima restavo tutto il tempo a casa essendo casalinga! Ho iniziato a dedicare un po’ di tempo a me stessa. Ho imparato come giocare con mio figlio, come far partecipare la famiglia ai compiti di casa, mi hanno iniziato ad aiutare. C’è stato un cambiamento radicale per tutta la famiglia, su tutti i livelli. Mi hanno comunicato per la prima volta che Taha soffriva di autismo: prima non conosceva l’ambiente circostante, non conosceva il nome dei suoi fratelli, ma dopo aver iniziato il percorso, si accorge se qualcuno manca e chiede di loro.”

 Mamma di Adil: “portavo tutto il tempo mio figlio sulle spalle, perché piangeva sempre. Qui mi hanno consigliato di non farlo. Adesso sta seduto da solo, è meno capriccioso, anche se per raggiungere questi obiettivi ho sofferto molto”.

antonio e ismailMamma di Ismail:  “avevo gli occhi chiusi e voi mi avete aperto gli occhi”.

 Mamma di Yahya : “io mi sentivo molto triste. Quando sono venuta al servizio ho imparato tanto su come lavorare e giocare con mio figlio. Ho iniziato a migliorare la relazione con lui. Ha iniziato a conoscere tutti i membri della famiglia e a chiedere di loro, se assenti. Ora fa gli esercizi che gli hanno consigliato di fare da solo, e ha migliorato le autonomie, è più disciplinato.”

 

 Mamma di Yassine: “la cosa più importante che ho imparato grazie ai consigli degli specialisti è come fare rispettare a mio figlio i limiti e sono riuscita a domandargli delle cose, perché prima lui non faceva nulla. Mi hanno dato tanti consigli, nessuno mi aveva aiutato in questo. E sono molto felice”.

 

 .... è una grande soddisfazione per noi e per tutti i professionisti che lavorano al Servizio!

Un piccolo seme che ci dà fiducia rispetto alla strada intrapresa. La stessa fiducia che le mamme hanno avuto nei confronti dei professionisti incontrati al Servizio Integrato. Partendo dall'ascolto delle fatiche che queste mamme vivono nella quotidianità, siamo riusciti a ridare loro fiducia rispetto alle proprie capacità. Le mamme si sono dimostrate interessate e attente quando venivano dati loro consigli e strumenti per aiutarle ad accettare i propri figli e valorizzarne le potenzialità.

Piano piano, con tanta pazienza e costanza abbiamo raccolto i frutti di piccole autonomie, primi passi di un obiettivo ambizioso: accompagnare i bambini in carico nel lungo percorso di crescita.

 

ovci_notiziario

bottone ONG 2.0

2017_crc 3 suppl-copertina

Calendario Eventi OVCI

 «  < Set 2019 >   »
LuMaMeGiVeSaDo
16

 

seguici su facebook